Comunicato stampa

CONCLUSIONE DELLA PROCEDURA DI LIQUIDAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO

Confermata la fiducia nel progetto SPAXS

Milano, 7 novembre 2018 – SPAXS S.p.A. comunica che la procedura di liquidazione delle azioni oggetto di recesso si è conclusa con il collocamento presso terzi di n. 600.000 azioni ordinarie della Società. Tale procedura, di cui all’articolo 2437-quater del codice civile, ha interessato le azioni rimaste inoptate successivamente all’offerta in opzione agli azionisti della Società che si era conclusa, come da comunicato stampa del 5 ottobre u.s., con il collocamento di 722.948 azioni.

Al termine dei collocamenti residuano pertanto inoptate n. 3.767.903 azioni (“Azioni Residue”) pari a circa il 6,2% del capitale ordinario della società (inclusivo dell’aumento di capitale del 20 settembre 2018 in favore di alcuni azionisti di Banca Interprovinciale S.p.A.).

In data 12 novembre 2018 (la “Data di Liquidazione”), e con valuta corrispondente alla stessa data, saranno effettuati, per il tramite dei rispettivi intermediari, il pagamento del valore di liquidazione delle azioni ordinarie della Società a ciascun azionista di SPAXS che abbia esercitato il diritto di recesso in relazione all’Operazione Rilevante approvata dall’Assemblea dell’8 agosto. Nella medesima data verrà eseguito il trasferimento (e il relativo pagamento) delle azioni ordinarie SPAXS assegnate nell’ambito dell’Offerta della Società medesima a favore dei propri soci ordinari che abbiano esercitato il diritto di opzione (e il diritto di prelazione), nonché delle azioni collocate presso terzi. Alla stessa data, in conformità con quanto deliberato dalla sopra richiamata Assemblea, si procederà all’annullamento delle n. 3.767.903 Azioni Residue.

Si ricorda che, in conformità al Regolamento dei Diritti di Assegnazione SPAXS S.p.A., come modificato dalla sopra richiamata Assemblea, alla Data di Liquidazione saranno emessi e assegnati n. 4 Diritti di Assegnazione ogni n. 10 azioni ordinarie SPAXS emesse e in circolazione (diverse dalle azioni ordinarie emesse in esecuzione dell’aumento di capitale riservato ad una parte degli azionisti di Banca Interprovinciale S.p.A. per il quale si rinvia al comunicato stampa di SPAXS del 20 settembre u.s.), e pertanto all’emissione e assegnazione di massimi n. 22.492.836 Diritti. Il diritto a ricevere tali ulteriori Diritti di Assegnazione è incorporato nelle predette azioni e circolerà con le medesime fino alla Data di Liquidazione. A tale data, i Diritti di Assegnazione di nuova emissione inizieranno a negoziare separatamente dalle azioni ordinarie SPAXS. Il diritto a ricevere Diritti di Assegnazione sarà rappresentato dalla cedola n. 2.

Alla Data di Liquidazione, pertanto, il capitale sociale di SPAXS sarà pari a Euro 62.781.144,00, suddiviso in n. 57.213.241 azioni ordinarie e n. 1.800.000 azioni speciali.
Si ricorda altresì che, alla data del 20 settembre 2019, ossia il 1° anniversario dalla data di efficacia dell’Operazione Rilevante, i portatori dei Diritti di Assegnazione avranno diritto a ricevere in un’unica soluzione azioni ordinarie di SPAXS nel rapporto di n. 1 azione ordinaria ogni n. 5 Diritti di Assegnazione detenuti.

Infine, ai sensi dello Statuto sociale, in data 21 novembre 2018, ossia il 7° giorno di borsa aperta successivo alla Data di Liquidazione, n. 360.000 azioni speciali SPAXS (pari al 20% delle azioni speciali della Società) si convertiranno in azioni ordinarie nel rapporto di n. 6 azioni ordinarie ogni n. 1 azione speciale detenuta e senza modifica alcuna dell’entità del capitale sociale. La conversione della seconda tranche di azioni speciali, pari all’80% delle medesime, avverrà invece solo al verificarsi della condizione che, entro il termine di 48 mesi successivi alla data di efficacia della Business Combination, il prezzo medio delle azioni ordinarie sia maggiore o uguale a Euro 15 per azione per almeno 22 giorni consecutivi di borsa aperta. Si ricorda altresì che le azioni ordinarie rivenienti dalla conversione di entrambe le tranche di azioni speciali sono soggette ad un periodo di lock-up della durata di 12 mesi.

Corrado Passera, Presidente Esecutivo di SPAXS e Amministratore Delegato della futura illimity, oggi Banca Interprovinciale S.p.A., ha commentato:

Voglio dare il benvenuto ai nuovi investitori e ringraziare gli azionisti di SPAXS che hanno voluto ribadire la loro fiducia nel nostro progetto. Abbiamo registrato una percentuale di recesso contenuta, pari all’8,5%, valore che si è ulteriormente ridotto attestandosi oggi al 6,2%. Un risultato che in una fase di mercato come quella attuale, è motivo di grande soddisfazione per tutta la squadra di illimity.”

Per ulteriori informazioni:

Investor Relations
Silvia Benzi
[email protected]
cell. +39 349 7846537
www.spaxs.it

Ufficio stampa: Ad Hoc Communication Advisors
Mario Pellegatta +39 335.303624 [email protected]
Sara Balzarotti +39 335.1415584 [email protected]

Nomad: Banca IMI S.p.A.
[email protected]

Scarica il comunicato stampa completo da qui

Il presente comunicato stampa non è per pubblicazione o distribuzione, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d’America, Australia, Canada e Giappone. Il presente comunicato stampa non è un’offerta di vendita di strumenti finanziari negli Stati Uniti d’America, Australia, Canada e Giappone. Gli strumenti finanziari ai quali si fa riferimento nel presente comunicato non sono stati, e non saranno, registrati ai sensi dello United States Securities Act del 1933, come modificato, e non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti d’America, salvo che nel rispetto di un’esenzione che risulti applicabile. Non si sta effettuando alcuna offerta pubblica di strumenti finanziari negli Stati Uniti d’America o in altre giurisdizioni.