Comunicato stampa

L’ASSEMBLEA DI SPAXS APPROVA LA FUSIONE INVERSA IN BANCA INTERPROVINCIALE

Milano, 18 gennaio 2019 – L’Assemblea degli azionisti di SPAXS, riunitasi in data odierna in sede straordinaria, ha approvato all’unanimità dei presenti la fusione per incorporazione di SPAXS nella controllata Banca Interprovinciale S.p.A. che assumerà la denominazione di “illimity Bank S.p.A.”.

La fusione consentirà la piena integrazione societaria tra SPAXS e la Banca e diventerà efficace alla quotazione sul Mercato Telematico Azionario (MTA) di Borsa Italiana delle azioni illimity. Si ricorda che l’iter ai fini della quotazione sull’MTA è stato già avviato e, allo stato, si prevede possa concludersi nelle prossime settimane.

Si ricorda che l’Assemblea di SPAXS, special purpose acquisition company (SPAC) promossa nel gennaio 2018, ha approvato la Business Combination con Banca Interprovinciale lo scorso 8 agosto. La fusione approvata in data odierna rappresenta l’esecuzione del percorso societario deliberato dai soci di SPAXS nella scorsa Assemblea, mediante il quale la stessa metterà a disposizione di illimity tutte le risorse raccolte in sede
di quotazione all’AIM Italia nello scorso febbraio 2018.

Come previsto dal Progetto di Fusione (disponibile sul sito www.spaxs.it alla Sezione “Business Combination/Assemblee”, cui si rinvia), nel contesto del perfezionamento della fusione, tutte le azioni di Banca Interprovinciale saranno annullate e saranno emesse nuove azioni illimity.

In particolare, le azioni ordinarie e speciali SPAXS saranno annullate e sostituite da nuove azioni ordinarie e speciali illimity, aventi le medesime caratteristiche delle azioni ordinarie e speciali di SPAXS, nel rapporto di n. 1 azione ordinaria illimity assegnata in concambio per ogni n. 1 azione ordinaria SPAXS, e di n. 1 azione speciale illimity assegnata in concambio per ogni n. 1 azione speciale SPAXS. Contestualmente, ai portatori di diritti di assegnazione SPAXS, anch’essi annullati al perfezionamento della fusione, sarà assegnato in concambio n. 1 diritti di assegnazione illimity per ogni n. 1 diritti di assegnazione SPAXS.

Agli attuali azionisti di minoranza di Banca Interprovinciale (ossia quelli diversi da SPAXS che attualmente detengono una partecipazione complessivamente pari a circa lo 0,83% del capitale sociale della Banca), saranno assegnate azioni ordinarie illimity di nuova emissione nel rapporto di assegnazione di n. 137,0726 azioni ordinarie illimity ogni n. 1 azione ordinaria di Banca Interprovinciale detenuta, corrispondenti a circa lo 0,08% del capitale sociale post fusione.

In data odierna, si è altresì tenuta l’Assemblea di Banca Interprovinciale che ha approvato la fusione e le modifiche al proprio statuto necessarie e opportune per dar corso alla fusione medesima e alla contestuale quotazione della Banca. Inoltre, tenuto conto che la fusione diverrà efficace con la quotazione sull’MTA delle azioni ordinarie e dei diritti di assegnazione illimity, l’Assemblea della Banca ha altresì approvato il progetto di ammissione a quotazione di tali strumenti sull’MTA, che avverrà a completamento degli iter autorizzativi in corso e contestualmente all’efficacia della fusione. Si ricorda che, nel contesto dell’ammissione a quotazione sull’MTA della Banca, le azioni ordinarie e i diritti di assegnazione di SPAXS saranno revocati dalle negoziazioni sull’AIM Italia.

L’Assemblea della Banca ha inoltre approvato le politiche di remunerazione 2019 ed i piani di incentivazione, oltre alle delibere funzionali alla loro implementazione; nella stessa sede, ha infine nominato il nuovo Collegio Sindacale della Banca. 

La Banca è già pienamente operativa. Nelle settimane di attività del 2018 la Divisione NPL della Banca ha acquistato Euro 1,15 miliardi (gross book value) di portafogli NPL, erogato Euro 50 milioni di NPL Financing e gettato le basi dell’attività di servicing. Anche la Divisione SME ha avviato la propria attività, generando nuove operazioni di Turnaround e crossover lending verso le imprese per nominali Euro 45 milioni, e ha avviato l’operatività nel factoring attraverso la partnership con Credimi, società fintech leader nel factoring digitale. Infine, è stato dato avvio agli investimenti funzionali alla creazione della banca diretta digitale e alla
piattaforma IT di illimity.

Per ulteriori informazioni:

Investor Relations
Silvia Benzi
[email protected]
cell. +39 349 7846537
www.spaxs.it

Ufficio stampa: Ad Hoc Communication Advisors
Mario Pellegatta +39 335.303624 [email protected]
Sara Balzarotti +39 335.1415584 [email protected]

Nomad: Banca IMI S.p.A.
[email protected]

Scarica il comunicato stampa completo da qui

Il presente comunicato stampa non è per pubblicazione o distribuzione, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d’America, Australia, Canada e Giappone. Il presente comunicato stampa non è un’offerta di vendita di strumenti finanziari negli Stati Uniti d’America, Australia, Canada e Giappone. Gli strumenti finanziari ai quali si fa riferimento nel presente comunicato non sono stati, e non saranno, registrati ai sensi dello United States Securities Act del 1933, come modificato, e non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti d’America, salvo che nel rispetto di un’esenzione che risulti applicabile. Non si sta effettuando alcuna offerta pubblica di strumenti finanziari negli Stati Uniti d’America o in altre giurisdizioni.